Le basi: l’assicurazione sulla vita come funziona

L’assicurazione sulla vita è solo nel caso in cui… La stipula di un’assicurazione sulla vita permette di proteggere un individuo in caso di decesso.

Il contratto di assicurazione sulla vita designa un beneficiario o una persona che ritirerà l’indennità al momento del decesso.

– È importante capire che con questo concetto si paga un pagamento mensile, ma i vostri beneficiari (i vostri cari) ne trarranno vantaggio ritirando un pagamento esente da tasse.

– Non basta volere un’assicurazione sulla vita per ottenerla. Si applicano diverse condizioni: occupazione, stato di salute, età, ecc. L’importo dei premi varia in base a vari parametri.

 

Tipi di assicurazione sulla vita

Il funzionamento dell’assicurazione sulla vita dipende anche dal tipo di assicurazione.

 

Assicurazione sulla vita

Questo tipo di assicurazione si distingue per la sua durata limitata. Di solito è per 5, 10, 20 o 30 anni. Prendetevi il tempo necessario per selezionare attentamente le opzioni, come il privilegio di conversione e il rinnovo garantito.

 

Assicurazione sulla vita permanente

Questo tipo di assicurazione copre l’intera vita. Il vantaggio dell’acquisto di questo tipo di polizza è che l’importo del premio è garantito, così come il valore di riscatto in contanti e l’importo pagato in caso di decesso. Dovrete pagare i premi per un certo numero di anni (ad esempio, per circa 20 anni). Dopodiché l’assicurazione viene mantenuta senza dover pagare i premi.

 

Assicurazione sulla vita universale

Questo tipo di assicurazione non è per tutti. Informatevi sulle commissioni applicabili e sulle caratteristiche di questo prodotto assicurativo adatto come investimento per la pensione e l’accumulo di investimenti.

 

Alcune considerazioni finanziarie

L’assicurazione sulla vita rimane piuttosto sconosciuta ai risparmiatori, soprattutto a causa dei molteplici usi a cui può essere destinata. Molte delle complessità della tassazione delle assicurazioni sulla vita sfuggono alla maggior parte dei risparmiatori.

Un principio fondamentale è che l’assicurazione sulla vita deve soddisfare le vostre esigenze e quelle di chi vi circonda. Dovrebbe adattarsi il più possibile alla vostra situazione personale. Per questo motivo il costo del premio di un’assicurazione sulla vita varia notevolmente da un individuo all’altro.

Molti fattori influenzano il costo di questo tipo di prodotto finanziario. Per stabilire le loro offerte, gli assicuratori tengono conto di elementi quali l’età dell’individuo, il suo sesso, che potrebbero influire sull’aspettativa di vita, la regione in cui vive, i rischi associati all’occupazione e altro ancora. Le abitudini dello stile di vita pesano molto sulla bilancia, come l’uso eccessivo di alcol o droghe, la mancanza di esercizio fisico e il sovrappeso, il fumo, le malattie prevalenti in famiglia, ecc. Quanto maggiore è il numero di fattori di rischio che un individuo accumula, tanto più alto sarà il premio.

Un altro fattore che influisce sulle differenze di premio è la durata della durata dell’assicurazione. L’assicurazione sulla vita a termine è molto meno costosa dell’assicurazione sulla vita permanente. Assicurare un periodo di vita specifico e temporaneo è meno costoso che considerare una vita intera.

Considerate anche il fatto che più alto è il premio, maggiore è la copertura assicurativa.

Tenete anche presente che in molti casi si applicano le economie di scala.

 

Come scegliere? Operazione di assicurazione sulla vita

I vari distributori di questo segmento di mercato sono in forte concorrenza tra loro. L’assicurazione sulla vita può essere acquistata in molti modi: in una filiale bancaria, presso una mutua assicuratrice, una banca privata, un agente assicurativo, attraverso un consulente di gestione o un’associazione di risparmio. I prodotti sono molto vari e ogni rete ha le sue specificità.

Potete abbonarvi a questi prodotti anche comodamente dal vostro divano, senza uscire di casa, optando per i contratti online.

Le varianti corrispondono alle esigenze di diversi segmenti di clientela, come anziani, giovani lavoratori, persone con un portafoglio modesto e persone con un elevato patrimonio netto.

Inoltre, se lo stato di salute dell’assicurato varia notevolmente e si deteriora durante la durata di un contratto esistente, non è necessario informare l’assicuratore. Infatti, lo stato di salute viene valutato solo al momento dell’emissione del contratto. Il premio rimane invariato per tutta la durata del contratto, indipendentemente da eventuali cambiamenti importanti dello stato di salute dell’assicurato.

Confrontare i vari prodotti con attenzione perché la maggior parte sono pieni di spese non sempre in linea con le loro performance finanziarie.